Spending Review #1

Niente ferma la Spending Review

NOTA PER LA COMPRENSIONE: La Cintiq è una costosa tavoletta grafica della Wacom, nota per essere, di fatto, uno schermo su cui si va a disegnare. Non perdete tempo a cercarla da 48″, non esiste!

Per prima cosa devo porgere delle scuse GIGANTESCHE a tutti i seguaci (o follower se preferite gli inglesismi) per il brusco stop ma una serie di eventi semi-catastrofici, nella forma di un infarto nel caso di mio padre e una conseguente sindrome di tako-tsubo per mia madre, hanno colpito la mia famiglia e mi sono trovato ad essere l’unico non ricoverato in ospedale per diverse settimane. Oltre ai gatti. Fortunatamente le cose stanno risolvendosi per il meglio, quindi dovrei riuscire a tornare al normale ritmo settimanale con uWarfare. Di nuovo scusa a tutti!

Per seconda cosa eccovi la nuova strip con protagonisti Steve Polge (il capo progetto) e Chris Perna (il direttore artistico). Dedicata al contest che Epic ha deciso di tenere su Polycount. Detto contest doveva definire lo stile visivo del nuovo UT, ed in particolare di tre dei temi principali che incontreremo nei nuovi livelli: industriale, fantascientifico ed antiche rovine Nali. Il fumetto di oggi doveva essere pubblicato mentre il contest era ancora in corso, ma fortunatamente rimane abbastanza attuale anche oggi.

Un’altra particolarità di questo numero è che introduce un nuovo personaggio: Lord Tencent, il capo supremo della ditta cinese che ha acquistato (poco meno della) metà di Epic Games. Si tratta di una figura eterea e misteriosa esattamente come la presenza e l’operato di Tencent. Le manovre del colosso cinese rimangono ancora oscure, di fatto non sembra che stiano interferendo con alcuna decisione della nostra amata/odiata software house. Ma chissà cosa ci riserverà il futuro.

Nel frattempo lo sviluppo di UT sta proseguendo, sembra, senza intoppi. E’ già stata pubblicata una pre-Alpha giocabile (dalla quale consiglio tutti i casual gamer di tenersi alla larga, è veramente molto molto indietro!) e l’Unreal Editor è già in grado di funzionare anche su Linux. E questa sì che è una notizia che scalda i cuori!

…anzi, lasciamo perdere i cuori, vah, che non è periodo.