2283 – An History of Violence #5

Il caso non è chiuso

NOTA PER LA COMPRENSIONE: Questa è l’ultima puntata della mini-serie che esplora le origini di Xan Kriegor. Ti sei perso l’inizio? Parti dalla prima puntata!

Si conclude così la prima mini serie di uWarfare. Spero che vi sia piaciuta e che abbiate apprezzato alcuni dei piccoli particolari che ho sparso qui e là per le vignette. Chissà, ad esempio, se sono riuscito a rendere la matrice di stasi con la quale Xan viene riportato nei laboratori Liandri abbastanza simile al vecchio campo di forza del primo Unreal!

Con questa puntata siamo dunque arrivati ad integrare uno dei nuovi elementi che Jim Brown ha rivelato sulla storia rivisitata della fazione Robot, ovvero che il nome di Xan è stata una sua libera scelta.

Questa deve essere stata una bella sorpresa per i tecnici Liandri. LBX, secondo la storia originale, era anche un laboratorio che sperimentava nuove tecnologie robotiche ed è quindi su quel pianeta che i Robot sono diventati in qualche modo senzienti. Chissà grazie a quale bizzarria.

Nello stesso post rivelatore Jim menziona anche che sono state eseguite ulteriori modifiche successive a Xan, perciò ho deciso di lasciare un finale aperto, pronto per qualsiasi rivelazione avranno in mente di fare in Epic.

Insomma, dalla prossima puntata si ritorna al formato di striscia tradizionale.

Nel frattempo, se ancora non l’avete fatto, correte a scaricare la nuova build di Unreal Tournament, aprite DM-Chill, entrateci senza bot e versate qualche lacrima ripensando alle architetture Nali… alla prima volta che avete visto il Nali Castle… a quando avete seguito le tracce della superstite della ISV-Kran fin sulla cima della torre campanaria di Bluff Eversmoking solo per trovarne il cadavere… versiamo tutti insieme sacre lacrime nel nome di Chizra!